TIME FOR TALK IS OVER
TIME FOR TALK IS OVER

“L’Inghilterra, che dagli utilitaristi era stata trasformata dal verde paese di Shakespeare nel nero paese di Dickens, durante l’Ottocento si dedicò a tinteggiare di rosso il resto della carta geografica.”
(Lewis Mumford, La cultura delle città)

Time for talk is over prosegue la ricerca avviata con I will survive sulla città e le sue trasformazioni.
Il progetto si focalizza in particolare sullo stretto rapporto fra conflitto e metropoli e la ciclicità del suo accadere.

Attraverso materiali di scarto e macchine ispirate ai meccanismi e ai processi meccanici per la suddivisione e il recupero dei rifiuti, Time for talk is over, tra riflessione e gioco, ci conduce in un mondo futuribile che è alle porte.

di Giorgia Maretta e Andrea Cavallari
con la collaborazione e la partecipazione di Andrea Rimoldi e Corrado Tagliabue
sound design e live electronics Paolo Calzavara – pax~
light design Fabio Bozzetta
produzione Garten
coproduzione Danae Festival
residenza PIM Spazio Scenico – Milano

 

photo video  



Loading